Aldo Stefanni
fotografia pittorialista
 
Ein Treffpunkt
für Kunst und Kreativität…
informationen über den künstler
 
die Texte werden in der vom Autor vorgegebenen Sprache wiedergegeben
profil
raum ungewöhnliches
Italia (Italien) 




Ritengo che l’arte sia una forma di conoscenza e di introspezione di ogni realtà da parte dell’artista.
La pittura cerca di giungere all’essenza del reale e al messaggio che esso porta in sé separando la parte figurativa da quella spirituale, togliendo e modificando la fisicità del soggetto ritratto fino ad annullarne i contorni per evidenziarne la parte più intima ed essenziale: la materialità per essa è nulla rispetto alla spiritualità.
La fotografia persegue lo stesso scopo per una via totalmente differente ossia scrutando nelle pieghe della fisicità del soggetto coglie in esso l’impronta e i segni di ciò che non può essere visto e nel visibile coglie l’invisibile: la materialità è parte importantissima perché attraverso di essa l’invisibile può dialogare con l’artista.

L’espressione della mia arte fotografica unisce queste due anime, queste due strade verso la conoscenza ma nella sua forma incompiuta e talvolta abbozzata dichiara anche la coscienza che di ogni realtà ho una conoscenza imperfetta, non pienamente realizzata.
La tecnica fotografica che ho usato si chiama pittorialista e nasce verso la fine dell’800, successivamente alla nascita della fotografia, quando ci fu una gran discussione negli ambienti artistici per definire se la fotografia potesse essere ritenuta una forma d’arte o se invece fosse puramente un mezzo meccanico che registrava passivamente la realtà visiva.
Questa discussione animò molto gli ambienti culturali e i circoli fotografici che già erano nati, finché i fotografi, sentendosi la cenerentola degli artisti, sperimentarono diversi sistemi di stampa per rendere meno “meccaniche” e più artistiche le loro opere.
Il pittorialismo o pittoricismo fu la diretta conseguenza di queste discussioni divenendo un movimento artistico che proseguì fino agli anni ’30 del secolo successivo quando i fotografi presero coscienza che non dovevano inseguire la pittura per essere artisti ma che la loro arte era altro rispetto alle altre arti visive.

Lo stile di queste mie opere riprende le tecniche pittorialiste per dare maggiore risalto alla bellezza ed armonia che scaturisce dal dialogo tra la luce e la plasticità del corpo umano ed anche perché la tecnica pittorialista si avvicina molto a quella pittorica nel senso più stretto del termine rendendo unica ed irripetibile ogni opera che realizzo ed anche se stampassi nuovamente lo stesso soggetto il risultato finale sarebbe totalmente differente dalla precedente.
Tuttavia la tecnica pittorialista che ho usato è mero strumento per affermare il concetto e non il fine ultimo.

eine Nachricht an den Künstler

 

haupt-galerie







teilnahme an veranstaltungen und projekten

von 15 oktober 2005
les femmes
collettiva fotografica
 

besonderes ereignis
von 1 oktober 2005
Brera in FASHION
moda, spettacolo, arte e intrattenimento
 

besonderes ereignis
von 17 dezember 2004
un opera d'Arte per Telethon
Aldo Stefanni e VisualArts night con BNL
 

von 26 mai 2004
Aldo Stefanni
esposizione personale
 

von 22 februar 2004
After White
Aldo Stefanni e Massimo Brazzini