Paolo Ober
un artista calato nel proprio tempo che usa ogni medium contemporaneo
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle peinture
Italia (Italie) 




italiano
Videoartista, webmaster, performer… Un artista calato nel proprio tempo che usa ogni medium contemporaneo per esprimere la propria creatività ed i propri pensieri.

Ha iniziato il suo percorso artistico negli anni ottanta, lavorando nel disegno pubblicitario e umoristico.

Si è poi dedicato alla fotografia realizzando diversi spettacoli di diapositive in dissolvenza con commento sonoro sincronizzato, tra cui spicca “Immagini libere” (1996), una serie di slides costruite catturando prevalentemente chiari-scuri, linee, forme apparentemente astratte, particolari macro e contrasti di luci colorate. Un lavoro poi inserito come elemento multimediale a ciclo continuo in alcune esposizioni d’arte contemporanea dell’epoca.

Questi precedenti uniti all’interesse per la grafica e l’animazione realizzata con l’impiego del computer lo porta a cimentarsi nel campo della video-arte partecipando a concorsi internazionali. Sta ora collaborando con il gruppo musicale “Trotanix” per la realizzazione di movies. E’ già disponibile in Italia “The Trilogy”, il primo DVD del complesso, mentre il relativo CD musicale è pubblicato negli USA dal 2007. E’ in corso di realizzazione lo spettacolo live con i musicisti, dove Paolo Ober sosterrà alcune parti recitate.

Per quanto riguarda l’arte dipinta, ormai non si contano più le innumerevoli rassegne a cui ha partecipato in Italia e all’estero. Dal 1988 ad oggi ha proposto decine di mostre personali ed ha preso parte a manifestazioni importanti tra cui ricordiamo le rassegne internazionali con settimana di performance a Templin (Germania) nel 1998, ed Azinheiro (Portogallo) nel 1999.

Con il suo stile ormai inconfondibile presenta soggetti ricavati in un personalissimo mondo metafisico, sempre ricco di metafore e di colore. L’evoluzione della sua ricerca bilancia una semplificazione del disegno con un raffinato e spesso molto elaborato impiego di elementi materici sulle superfici.

Nel 1994 ha ottenuto il primo premio al Concorso “La città aperta” presso il MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (TN).

Degno di nota è anche l’impegno profuso nella promozione di manifestazioni culturali artistiche, tra cui ricordiamo l’expo d’arte multimediale “SconfinArt” realizzato nel 2003 a Trento ed la recente rassegna “Peccati del III millennio” del 2007.

pour envoyer un message à l'Artiste

 

galerie principale