Rae Martini
sregolatezza si trasforma in ordine
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle peinture
Italia (Italie) 




ha collaborato con l'associazione VisualArts night dal dicembre 2003 al settembre 2005

Classe 1976. Anno del dragone.
Taoista.
Nasco come writer nelle strade della citta’ di Milano, approccio la cultura del writing
quando avevo dodici anni, e qualche anno piu’ tardi prendo questa cultura cosi’ sul serio
da farne la mia missione vitale.
Dal 1992 inizio a dipingere pezzi in citta’, sui treni e nella metropolitana, la mia attitudine
e’ il wildstyle, studio della struttura della lettera e della sua evoluzione che pratico tutt’ora.
Facendo un rapido calcolo, per 14 anni ho disegnato, smembrato, contorto, fuso, tagliato, strechato,
evoluto, modificato, intrecciato, sfogliato, cesellato, dipinto, aggraziato e incattivito una sola cosa:
le lettere.
Le lettere per rimanere tali, hanno le loro regole, prima delle quali e’ la loro struttura: se ignorata, la lettera cessa di essere lettera, e la partita e’ persa.
Appunto per il rispetto verso le regole della scrittura e dell’evoluzione delle lettere, la mia formazione autodidatta nei confronti dell’arte, per anni e’ stata virtuosamente tecnica.
Ho studiato strutture, direzioni, pesi e bilanciature, stili, forme, connessioni, meccaniche, dinamismi e staticita’, tutto questo applicato al fatto che una “A” deve restare una “A”.
Tecnica, intelligenza.
Il mio istinto e’ lo strumento di cui la mia intelligenza si serve per applicare una tecnica piuttosto che un’altra, per raggiungere lo scopo, ossia evolvere una lettera mantenendo la sua struttura inviolata.
L’istinto in questo caso e’ uno strumento, che lavora a servizio dell’intelligenza, e quindi della tecnica.
Ho dipinto con questo atteggiamento mentale, per circa 12 anni.
Un periodo creativamente entusiasmante, il periodo “tecnico”.
Da circa due anni qualcosa si e’ mosso.
L’istinto ha preso il sopravvento sull’intelligenza e sul calcolo studiato..
L’istinto cessa di essere strumento a servizio della tecnica e diventa tecnica a sua volta.
I cui strumenti sono la casualita’ , poi raffinata dall’intelligenza.
Le lettere spariscono, lasciandomi pero’ il loro enorme bagaglio di conoscenza che ora mi trovo ad applicare ad un mondo nuovo.
E finalmente arrivo a dipingere l’istinto stesso, che la mia intelligenza in caso di necessita’, raffina.
Le regole creative di cui sono stato devoto servitore nel periodo tecnico, sono sparite.
Niente piu’ regole da rispettare.
Questo e’ l’atteggiamento della mia pittura attuale.
Non rinnego assolutamente il periodo tecnico, grazie al quale ho raffinato il mio istinto,
tanto da farlo diventare protagonista.

Se il periodo tecnico rappresentava il “come”,
quello attuale rappresenta il “perché”.
Il perche’ dipingo, quella scintilla creativa ha una forma, un colore adesso,
prima era nascosta, non aveva un’identita’ visibile, era un’entita’, presente ma invisibile.
Suppongo che questo percorso mi portera’, presto o tardi a cercare di rappresentare il “chi” dipinge,
cioe’ me stesso, ma questo e’ un capitolo che ancora deve essere scritto.

Nel mio percorso creativo utilizzo anche strumenti digitali.
Il mio approccio verso la grafica digitale, il design e la digital art avviene nel 2000,
ed e’ tutt’ora in corso.
Oltre che come pittore, lavoro come Graphic e Motion graphic designer, applicata a diversi settori.
Quello digitale e’ un mondo a se’, creativamente parlando, lo utilizzo come uno strumento che dialoga con pennelli, fotografie, disegni realizzati a mano e poi digitalizzati e rielaborati.

pour envoyer un message à l'Artiste

 

galerie principale







participation à événements et projets

du 25 septembre 2004
Catalogo Moët à la Mode
dieci artisti interpretano Moët

du 5 octobre 2004
Moët à la Mode
dieci artisti interpretano Moët

du octobre 2004
Il Gusto dell'Arte
Moët à la Mode

du 24 avril 2005
Artisti al Lido
esposizione collettiva

du 31 janvier 2005
UrbanArte
iniziativa Arte in Poltronissima

événement spécial
du 25 septembre 2004
Moët à la Mode
dieci artisti interpretano Moët

du 7 juillet 2004
Rae Martini
esposizione personale

du 22 avril 2004
Rae Martini
esposizione personale

du 4 avril 2004
Rae Martini
esposizione personale

du 17 mars 2004
Rae Martini
esposizione personale

du 28 janvier 2004
serata Maison Blanche
Rae Martini e Tino Vacca

du 27 janvier 2004
Sregolatezza si trasforma in Ordine
personale di Rae Martini