Massimo Falsaci
le forme si autodefiniscono
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle peinture
Italia (Italie) 




Massimo Falsaci è nato a Cannobio (Verbania) il 5/9/1974 dove attualmente vive.
La produzione giovanile è legata soprattutto a fumetti tutto in stile Disneyano, sua più grande passione che lo ha portato, verso la fine degli anno ’90, a frequentare, per due anni, l’illustratore Karel Thole. Dalle sue lezioni private ha appreso diverse tecniche dell’illustrazione editoriale (matita, carboncino, china, incisione su lastra, scraper-board, tempere).
Spinto dalla voglia di sperimentare nuove tecniche nel 2000 incomincia a frequentare la scuola di pittura di Gianna Berrettini (l’Atelier), nota acquerellista per suoi famosi cavalli maremmani, a Milano.
All’Atelier apprende tutte le diverse tecniche pittoriche (Olio, acrilico, acquarello, gessetti, sanguigna e carboncino).
Ultimamente si è avvicinato alla modellazione dell’argilla seguendo diversi stage alla Comuna Baires di Milano, sotto la supervisone dell’artista Teresa Ricco.
Duranti tutti questi anni si laurea in scienze e tecnologie alimentari a Milano e frequenta un Master in Marketing e pubblicità.
I soggetti maggiormente rappresentati nei suoi quadri sono l’uomo e la donna contemporanei attraverso singoli fotogrammi; attimi che colgono i protagonisti statici, quasi fossero elementi da ritrarre, oggetti su cui puntare l’obiettivo di una macchina fotografica o manichini su di una copertina patinata.
Le forme si autodefiniscono tramite l’accostamento dei colori, principalmente quelli primari, strumento principe per materializzare la scelta stilistica dell’autore.
Il risultato visivo esprime un’arte non figurativa, prevalentemente basata su forme geometriche e accostamenti cromatici netti.

pour envoyer un message à l'Artiste

 

galerie principale