Daniela Bellotti
deve giocare ampiamente il suo ruolo tutto ciò che è provocazione
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle peinture
Italia (Italie) 




Esiste da alcuni anni un’attenzione niente affatto periferica per gli esiti nuovi della pittura, soprattutto nel mondo anglosassone, dove la scelta del mezzo tradizionale non significa affatto decorativismo, ma intervento hard, duro, anzi bad, cattivo, sui sintomi di un’epoca, la nostra, in cui vivono fianco a fianco ipertecnologie e miserie, sogni illusori indotti dal sistema dei mass-media e vuoti incolmabili, domande antiche sempre senza risposte e soluzioni da comprare in megastore. Deve giocare ampiamente il suo ruolo, anche in pittura, tutto ciò che è provocazione, in una prova di forza tra il potere conformante dei luoghi comuni e lo scatto ideativo del pensiero artistico, che resta all’insegna dello spreco, dell’inutilità e del piacere, contrapposto alle logiche della produzione e della comunicazione di massa. Il risultato più sottile sarà un ribaltamento in non-senso delle logiche più ferree, con accenti di denuncia sociale, macabra ostentazione di relitti o alienazione da overdose di virtualità.
Chi progetta oggi la "sua" arte sa che deve trovare tra gli infiniti sipari della percezione visiva, un vuoto, un silenzio, ancora non violato, in cui lasciare un segno, sulla superficie del tempo e dello spazio.
Così ho scelto di lavorare con la pittura per una sorta di ansia di “durata” intrinseca nello strumento, e per contrasto mi piace usare frammenti di recupero, come il cartone, su cui la materia-pittura puo’ stendersi gravida di calore, opposta alla fragilità, così come al mondo delle fredde e violente icone massmediali. Pittura, dunque, per figurare, ancora, e proprio rapinando all’universo delle immagini precostruite brandelli di forme, sconvolgere le nostre stesse idee ricevute, impastarle e ricrearle nell’humus delle tinte, per giocare il titanico gioco di resistere al tempo, alla caduta nel nulla, all’appiattimento dei significati.

pour envoyer un message à l'Artiste

 

galerie principale



galerie buddha



galerie sport