Franco Baldissarutti
l'Arte ha una nemica chiamata Ignoranza
 
un lieu de rencontre
pour l'Art et de Créativité…
informations sur l'artiste
 
les textes sont présentés avec les langues proposées par l'auteur
profil
salle sculpture et design
Italia (Italie) 




Ci sono dei critici d’arte dalla sensibilità artistica raffinata che, oltre ad una grande esperienza, sono estremamente intuitivi e riescono ad estrapolare con poche argomentazioni l’essenza di un’opera.
Altri, la stragrande maggioranza, si crede circonfusa di una conoscenza artistica innata e inconfutabile e quindi pontificano urbi et orbi.
Sanno perfettamente con quale animo e con quali tecniche l’artista ha voluto rappresentare la sua creazione e il motivo simbolico del perché di ogni colore, di ogni sfumatura, di un qualsivoglia ripensamento,… Si rasenta la più sfrenata fantasia ma è solo un’illusione!
E cercano le frasi ad effetto, le espressioni più roboanti (che significano tutto e niente) per descrivere, probabilmente, quello che anche loro non capiscono ma devono far credere al pubblico presente (spesso annoiato) la loro bravura.
Altri, impreparati e sovente improvvisati, culturalmente ed artisticamente rozzi ma con un eloquio facile dicono ogni sorta di corbelleria pur di far piacere ed adulare. E questi andrebbero mandati…
Entrare nell’animo di un artista e, soprattutto, descriverne le motivazioni più recondite della raffigurazione di un’opera è cosa estremamente difficile per il semplice motivo che neppure colui che l’ha ideata, il più delle volte, saprebbe darne un’interpretazione logica perché frutto di un parto inconscio e incontrollabile.
Quindi tutti questi pseudo analisti dovrebbero limitarsi al solo “personale” giudizio estetico e lasciare all’occhio di chi guarda la piacevolezza di ammirare o rifiutare qualsiasi cosa.
Ci sono delle creazioni che emozionano, altre che lasciano assolutamente indifferenti, altre, peggio ancora, disgustati. Ognuno di noi, in base alla propria cultura, alle proprie conoscenze, alla propria sensibilità è in grado di percepire ciò che piace senza l’ausilio di tanti Soloni che, esibizionisticamente, ricercano plauso ed applauso e, più spesso, solo un lauto compenso.


pour envoyer un message à l'Artiste

 

galerie principale